Rivoluzione Sestrese

Dal mercato di dicembre la terza squadra di Genova, la Sestrese, da sempre in bilico per motivi economici, si è trovata a dover smantellare un organico non straordinario, ma decisamente di categoria, capace di ottenere un bottino discreto di punti (ben 17, tanti quanti il Borgorosso Arenzano) e di raggiungere per ora una certa tranquillità in classifica. Il risultato di qualche settimana fa, quando a Sarzana vinceva di misura, sembrava peraltro un buon viatico per un campionato tranquillo: poi, il gruppo è stato smantellato.

Ecco, nei dettagli, quali sono stati i movimenti di mercato riguardanti la Sestrese. In primis, la squadra ha dovuto rinunciare alle sue due forti punte (5 gol ciascuno fino ad ora), entrambi provenienti dal torinese e quindi troppo costosi per la società: Diego Alessi si è accasato in pochi giorni alla Pro Settimo, mentre Alessio Ammendolea, conteso a lungo tra Asti, Chieri e la Pro Belvedere Vercelli in Seconda Divisione, è alla fine finito al Cuneo, a rafforzare un reparto che sulla carta sembra piuttosto buono.

Ma la lista dei partenti non è finita qui: il difensore ’85 Simone Garrasi è stato acquistato da una diretta concorrente alla salvezza, la Lavagnese, mentre i suoi due compagni di reparto, Matteo Gallotti (1986) e Fabrizio Cadenazzi (1982), sono stati presi rispettivamente dal Savona e dal Borgorosso Arenzano. Se n’è andato anche il giovane difensore dell’ ’89 Matteo Matarozzo, che probabilmente non ha fatto una gran scelta ad accasarsi al derelitto Derthona, dove, però, probabilmente giocherà con maggiore continuità, così come il collega di reparto Andrea Mastrogiovanni (’90), che è stato contattato e comprato dalla Caperanese e quindi giocherà in Eccellenza.

Gli altri movimenti in uscita hanno riguardato il centrocampista Davide Nastasi (classe 1977), finito, incredibilmente al Corneliano in Eccellenza piemontese, e il portiere Marco Frassinelli (classe 1990), che ha firmato (altra semi-sorpresa) per il Teramo (dove ha anche esordito in Coppa Italia, facendo una discreta figura).

Il ds Rodolfo Perelli ha, nel frattempo, condotto in porto gli acquisti di alcuni giovani di talento, oltre ai due 1990 Fiorentino e Nasiti, che hanno giocato finora con la Juniores; sono arrivati così: dal Fo.Ce.Vara  l’esterno offensivo Giacomo Sofia, un ragazzo del 1986 cresciuto nelle giovanili del Savona, nelle cui file ha anche esordito in serie D; il centrocampista Giovanni Torromino dal Fontanabuona, classe 1989; Christian Bruccoleri, un centrocampista classe ’90, ex Spezia ed Entella e ultimamente al Borgorosso Arenzano. Il colpo migliore sembra, però, l’acquisto di Luca Orero, classe 1988, centrocampista di scuola Sampdoria, dall’Oltrepò, una delle ultime nel girone B di serie D.

La situazione, a quanto s’è capito, è precipitata in casa sestrese in breve tempo, poco prima della finestra di mercato, quando tre degli sponsor più importanti hanno lasciato la collaborazione con la squadra. E’ probabile che la decisione sia maturata anche per via della fuga di notizie, finite sulle pagine del Secolo XIX, secondo le quali la passata gestione della Sestrese sarebbe finita nel mirino dall’inchiesta giudiziaria, partita da qualche settimana, sui fondi Ue e su alcune presunte sponsorizzazioni gonfiate (anche il Molassana, quest’anno in Promozione, e il San Desiderio, promosso la scorsa stagione nella Prima Categoria, sarebbero coinvolte).

L’attuale presidente, Sebastiano Sciortino, assessore all’ambiente in provincia, ha cercato di limitare i danni d’immagine, ribadendo, anche ai giornalisti, l’estraneità della Sestrese ai fatti. Ma la smentita non è servita a molto (anzi, il Secolo XIX ha anche ironizzato sulle parole di Sciortino, con fin troppa non chalance): del resto, la bomba era già stata lanciata, con il risultato che, ora come ora, con l’attuale rosa ridotta all’osso e con due soli giocatori non under (Basilio Vavalà, 1987, e Sofia, appunto), la Sestrese è destinata a retrocedere.

About these ads


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: